Stretching | Fisiorunning.net

Consigli per lo stretching del Runner

E’ di uso comune tra i runner dedicare diversi minuti allo streching pre e post gara o allenamento.

Questo è stato studiato da diversi ricercatori, con la scoperta che nessuno streching ( sia statico che dina
mico ) prima della gara o allenamento influenza positivamente la prestazione. Addirittura Wilson JM e coll. hanno valutato che lo stretching prima di un evento di resistenza può ridurne le prestazioni e aumentare il costo energetico della corsa; ma sopratutto aumenta notevolmente il rischio di lesioni correlate.

Il consiglio nostro e di RunningClinic è di effettuare lo streching lontano dalla corsa, l’ideale sarebbe la sera prima di andare a dormire. Inoltre è consigliato solo “E SOLAMENTE” ai runner che hanno una forte retrazione e rigidità della catena posturale posteriore.

 

Ft. Dario Domeniconi

 

 

The effects of static stretching on running economy and endurance performance in female distance runners during treadmill running Mojock CD, Kim J-S, Eccles DW, Panton LB Journal of Strength & Conditioning Research 2011 Aug;25(8):2170-2176

Prolonged static stretching does not influence running economy despite changes in neuromuscular function Allison SJ, Bailey DM, Folland JP Journal of Sports Sciences 2008;26(14):1489-1495

Effects of dynamic stretching on energy cost and running endurance performance in trained male runnersZouardos MC, Wilson JM, Sommer BA, Lee S-R, Park Y-M, Henning PC, Panton LB, Kim J-S Journal of Strength & Conditioning Research 2012 Feb;26(2):335-341

Effects of static stretching on energy cost and running endurance performance [with consumer summary] Wilson JM, Hornbuckle LM, Kim JS, Ugrinowitsch C, Lee SR, Zourdos MC, Sommer B, Panton LB Journal of Strength & Conditioning Research 2010 Sep;24(9):2274-2279

Tendinopatia Achillea

Esercizio di contrazione eccentrica in carico del tricipite surale

Nell’ambito della Tendinopia Achillea i risultati dello studio di Yu confermano che il rinforzo eccentrico è più efficace del rinforzo concentrico nel ridurre il dolore, aumentare la forza e la resistenza e migliorare la funzionalità nei pazienti affetti da tale patologia.

La contrazione eccentrica, in questo caso del Tricipite Surale, implica un allungamento delle fibre durante il reclutamento del muscolo.

Posizionarsi sulle punte dei piedi, arrivandoci con l’aiuto del piede sano, sul bordo di un gradino mantenendo il tallone fuori. A questo punto, controllando i difetti di prono/supinazione del piede, scendere molto lentamente fino ad arrivare a stirare il Tricipite e il Tendine d’Achille compatibilmente con il dolore. Fare l’esercizio sia a ginocchio esteso che a ginocchio flesso (per agire su tutte le fibre) molto spesso durante il giorno con sedute di 5min.

Infine vi suggeriamo due video propedeutici: