TERAPIA MANUALE E OSTEOPATICA

Strain Counterstrain

Lo Studio Professionale Fisioterapico e’ stato tra i primi a credere e studiare questa tecnica riabilitativa americana. I nostri operatori sono in costante aggiornamento (lo studio e’ spesso sede di corsi su questa nuova tecnica) su questa tecnica ed i primi in Milano ad aver effettuato il corso avanzato.
E’ una tecnica molto apprezzata dai runner perchè immediatamente rilascia e scioglie tantissimo tutte le catene muscolari. Riducendo statisticamente il rischio di contratture e velocizzando il recupero per i successivi alllenamenti.
La tecnica Strain Counterstrain, ideata dall’osteopata Americano Dr. Lawrence H. Jones negli anni ’50, è un gentile approccio manuale osteopatico e consiste in una procedura di riposizionamento neurologico passivo del corpo verso una specifica posizione di comodità. Questo corretto riposizionamento risolverà il dolore e ripristinerà l’area in
disfunzione, arrestando l’inappropriata attività propriocettiva che mantiene la disfunzione somatica nell’area interessata. La tecnica consiste in un gentile sovrallungamento diretto nella direzione opposta al erroneo messaggio di stiramento.
La localizzazione di specifiche piccole aree di tensione nei tessuti di tutto il corpo, chiamati “Tender Points” (cioè Punti Tesi) guideranno l’operatore nella sua valutazione e strategia di trattamento e gli permetteranno di trovare la posizione ideale nella quale vi è perlomeno una riduzione di due terzi di tensione nei TP

Principale Utilizzo Pratico:

        • Rilassa la Tensione muscolare;
        • Riportare la Forza nei muscoli inibiti;
        • Ripristinare la Mobilità articolare;
        • Riprogrammare le Catene muscolari;
        • Ristabilisce la Simmetria del corpo;
        • Riduce un’algia Neurale;
        • Riduce il dolore da movimento;
        • Riduce l’Edema locale;
        • Riequilibra le tensioni Fasciali;

I benefici di questa tecnica sono di immediato riscontro da parte del paziente, che può istantaneamente percepire la diminuzione di tensione ed il nuovo equilibrio strutturale dell’area trattata. La tecnica di Strain Counterstrain può essere applicata a qualunque regione del corpo in un modo assolutamente non invasivo. I pazienti acuti hanno una risposta formidabile per la caratteristica gentilezza del suo approccio, mentre i pazienti cronici possono ottenere risultati rilevanti la dove altre tecniche hanno fallito.
Ogni parte del corpo è mantenuta nella sua posizione corretta per soli 90 secondi e poi riportata nella sua posizione fisiologica in un modo dolce e lento, prima di scegliere la zona successiva da trattare.
E’ una tecnica molto apprezzata dai runner perchè immediatamente rilascia e scioglie tantissimo tutte le catene muscolari.

Consigli per il runner: esercizio di posizionamento del Piriforme

Questo esercizio di posizionamento è molto utile per rilasciare un Piriforme retratto e dolente. Posizionarsi supino sul bordo del letto con il ginocchio del lato interessato fuori in maniera da avere l’anca piegata verso l’alto con un angolo di circa 90°. Cercare una posizione di rilassamento del Piriforme e tenerla per 2/3 min per poi riportare la gamba dritta come l’altra molto lentamente. Ripetere almeno due volte al dì.